NICARAGUA

“…hanno agito con malafede, fraudolenza e abuso…”

giudice Victoria G. Chaney

Corte di Los Angeles – 5 novembre 2007

Le famiglie e i lavoratori delle bananeras del Nicaragua stanno morendo lentamente.

Sterilità, cancro alla pelle, allo stomaco, ai reni, all’intestino, ai testicoli, aborti, malformazioni congenite, caduta dei denti, perdita della vista, danni al sistema nervoso…

Nessuno aveva avvisato i bananeros della estrema pericolosità del Nemagon, un pesticida che ha inquinato aria, acqua, suolo e i cui micidiali effetti non si esauriranno prima dei prossimi 120 anni.
Ignari di tutto questo, i bananeros hanno lavorato per 1 dollaro al giorno e infinto dolore! (Per saperne di più sul Nemagon, i lavoratori e le loro famiglie, la lotta clicca qui)

Il progetto che Letizia Onlus vuole realizzare, è fornire medicinali e assistenza medica a quanti soffrono e ancora oggi subiscono gli effetti devastanti dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo.

Il progetto si articola in tre fasi.

Tra il 2010 e il 2011, abbiamo potuto garantire assistenza medica a 70 bambini. 30 tra loro, risultati affetti da patologie gravi, hanno ricevuto visite specialistiche e cure idonee. Abbiamo inoltre organizzato seminari mirati per i bambini e le loro famiglie finalizzati alla prevenzione igienico-sanitaria (visualizza la vignetta).

Vogliamo realizzare  il primo ambulatorio medico e odontoiatrico permanente presso il Centro di Sostegno e Speranza “Madre Celestina” a Tola (Rivas – Nicaragua).
L’ambulatorio sarà destinato ai piccoli ospiti del Centro, alle loro famiglie e a tutti coloro che ne avranno bisogno. Garantiremo assistenza e cure mediche a tutti gli abitanti del territorio. (cartina)
Valutiamo che non meno di 850 persone potranno beneficiare, direttamente o indirettamente,  del progetto.
Il costo della realizzazione dell’ambulatorio è di € 54.323,00.

Sostieni il progetto Clicca qui.

  • “Attivazione ambulatorio” (da realizzare)

Ultimata la costruzione dell’ambulatorio, il nostro obiettivo sarà renderlo operativo entro il 2015. Reperiremo ulteriori finanziamenti per arredi, strumentazioni, macchinari, medicinali, personale medico e infermieristico.
Costo complessivo da quantificare.

Sostieni il progetto Clicca qui.

Per arrivare a quanti più adulti, anziani e bambini abbiamo deciso di collaborare con Amical Onlus e la Congregazione delle figlie povere di San Giuseppe Calasanzio che già operano a Tola (Rivas, Nicaragua).

^ Torna Su ^